Castellamonte (Torino) è una città della ceramica con una tradizione molto particolare: accanto alla produzione di ceramica di uso comune, presente sin dal Medioevo, all’inizio del Settecento cominciano a essere citati i cosiddetti “terraglieri”, che si dedicavano alla produzione di mattoni refrattari e delle famose stufe Franklin, caminetto a circolazione d’aria e fuoco visibile, sulla base delle ricerche fatte da Benjamin Franklin.

Le Visioni Incandescenti di Buongiorno Ceramica saranno infatti dedicate alla stufa, con la Casa Museo Famiglia Allaira che propone una visita al vecchio forno di cottura e l’accensione delle stufe (3 giugno); sabato e domenica il museo sarà visitabile con visite guidate.

Dalla tradizione si passa alla contemporaneità, con due mostre: Sguardi.4, dedicata al tema dello sguardo, e Preziosi, esposizione sul tema del gioiello in ceramica, con un convegno di approfondimento.

E ancora, il 4 giugno, una performance di danza che ripropone le forme di oggetti in ceramica, nell’ambito di Link Creativi.

Mentre il 5 giugno sarà la volta dei maestri ceramisti all’opera: il pubblico non dovrà solo “osservare” ma sarà coinvolto nella realizzazione diretta di oggetti in ceramica, con cotture all’aperto.

Nella foto: Casa Museo Famiglia Allaira.

Scopri di più su Castellamonte e sugli eventi di Buongiorno Ceramica 2016 cliccando qui >>