L’ arte di formare l’argilla nel territorio di Squillace si perde nei secoli. Gli abitanti della colonia greca Skylletion, e poi della romana Scolacium, usavano dare forme all’argilla per costruire l’utensileria del quotidiano. La ceramica graffita di un caldo colore rosso scuro diviene già allora la tipica caratteristica produzione dei Maestri Figuli di Squillace, conosciuti in tutta la Regione: il loro vasellame e le loro ceramiche, sono molto richieste e sono presenti anche nelle grandi Corti, come quella di Ferrante di Aragona nel secolo XV.

La seconda edizione di Buongiorno Ceramica (3-4-5 Giugno 2016) a Squillace sarà un’immersione nelle antiche botteghe e fornaci, con la visita guidata a una fornace del 1600, situata all’interno del laboratorio Ideart, testimonianza delle lontane radici della bottega.
Inoltre, asarà possibile visitare l’Antica Bottega dei Vasai Conca (ingresso gratuito): una bottega, risalente al secolo XVII, recuperata dal Comune grazie ad un intervento di recupero e valorizzazione in seguito ad un’indagine di scavo archeologico nel 2010. Oggi è possibile vedere come fosse organizzata l’attività di lavorazione della ceramica e rivivere l’atmosfera di un tempo all’interno di uno dei tanti laboratori artigianali presenti a Squillace.

Con Ceramicando, inoltre, sarà possibile visitare le botteghe ceramiche del centro storico, con dimostrazioni di lavoro ceramico ad opera dei maestri artigiani che coinvolgeranno anche il pubblico che vorrà cimentarsi nella creazione di un oggetto in ceramica.

Scopri di più su Squillace e sugli eventi di Buongiorno Ceramica 2016 cliccando qui >