La tradizione della ceramica di Este (Padova) che giunge fino a nostri giorni è quella della ceramica popolare del Settecento, con modelli e decori policromi ben caratterizzati: vasi, piatti, cestelli, gruppi e centro tavola con oliere o brucia profumi, in terraglia giallina o in maiolica e terracotta ingobbiata e dipinta o smaltata.

Proprio le due manifatture ceramiche più importanti di Este sono al centro della seconda edizione di Buongiorno Ceramica (3-4-5 Giugno 2016):  l’antica fabbrica di “Este Ceramiche Porcellane”, attiva in città sin dal Settecento, e la moderna bottega “Ceramiche Marcuzzo” del ceramista Alfredo Dal Santo. Due volti opposti quanto affascinanti dell’attuale produzione ceramica in Este.

In occasione di Buongiorno Ceramica sarà inoltre inaugurata l’opera in ceramica donata dal ceramista Orlando Andrian, già docente all’ex Istituto d’Arte “A. Corradini”, raffigurante la famosa incisione di Girolamo Franchini con la veduta della città di Este: la cerimonia si terrà sotto i portici tra Piazza Maggiore e Piazza Beata Beatrice dove la targa sarà installata.

I maestri ceramisti si esibiranno poi in dimostrazioni tecnico-pratiche nelle diverse discipline della ceramica.

Nell’ambito dei musei, l’archeologa Cinzia Tagliaferro dello Studio D, protagonista di tante scoperte e di scavi anche ad Este, accompagnerà il pubblico in una visita guidata mirata tra le collezioni del Museo Nazionale Atestino, alla scoperta delle ceramiche del Veneto Antico.
Inoltre, domenica 5 giugno l’ingresso al Museo Nazionale Atestino sarà gratuito, con un percorso museale che ripercorre duemila anni di storia della ceramica veneta.

Scopri di più su Este e sugli eventi di Buongiorno Ceramica 2016 cliccando qui >