Il primo incontro della seconda fase del progetto Clay Interreg si è tenuto a Horezu, Romania, lo scorso 2 e 3 giugno 2022.

AiCC ritorna a viaggiare con i progetto europei di cui è partner con AEuCC. Il 2 e 3 giugno 2022 si è tenuto a Horezu, Romania, città simbolo della ceramica rumena, il project meeting  del progetto CLAY (supporto intersettoriale per le piccole e medie imprese ceramiche artistiche, innovative e competitive), finanziato dal programma Interreg dell’Unione Europea, che mira a sostenere le piccole e medie imprese del settore ceramico agendo sulle politiche regionali.

All’evento in presenza hanno partecipato il partner coordinatore del progetto Regione Umbria (Italia) e i partner AEuCC (Spagna) e Technology Center for Ceramics and Glass (Portogallo), insieme ai partner rumeni Agenzia di Sviluppo Regionale Sud Ovest Oltenia (Romania). Hanno partecipato online i partner francesi, Association for the Development and Promotion of the European Ceramics Center, e finlandesi, Southern Ostrobothnia Regional Council. Il partner capofila, ribadendo l’impossibilità per tutti di essere fisicamente presenti in Romania, ha apprezzato lo sforzo del partner che ha organizzato l’evento e di coloro che hanno garantito la loro presenza all’incontro virtuale.

L’obiettivo dell’incontro è stato presentare e discutere delle esperienze e punti di vista sorti nel corso del primo anno di implementazione di piani d’azione (action plans), oltre che identificare possibili miglioramenti e azioni da attuare nelle regioni coinvolte nel corso della seconda fase del progetto.

Nel cuore della città simbolo della ceramica rumena, Horezu, l’incontro si è aperto con i discorsi dei rappresentanti della regione Sud Ovest Oltenia:
–  Mr. Ștefan-Cătălin Catană, Direttore generale  dell’Agenzia di sviluppo regionale dell’Oltenia sud-occidentale;
–  Mr. Nicolae Sărdărescu, Sindaco di Horezu
–  Mr. Eugen Săvulescu, rappresentante di GAL Depresiunea Horezu e Direttore di ArCC.
In seguito, ogni partner, presente fisicamente o online, ha presentato il proprio piano di azione implementato nella regione interessata dal progetto e relativi risultati, per poi discutere delle future azioni da compiere per il supporto intersettoriale in ambito ceramico, sia nel perseguimento di piani innovativi, sia nel mantenimento della tradizione.

Il secondo giorno di permanenza a Horezu i partner hanno preso parte a visite organizzate nelle botteghe e negli studi ceramici della regione, tra cui il workshop della ceramista locale Sorin Giubega, nello studio di Nicoleta e Laurențiu Pietraru, i quali hanno sviluppato un business ceramico seguendo un innovativo piano di marketing, per poi terminare con la visita alla 50° edizione della fiera di ceramica tradizionale rumena “Cocoșul de Hurez”.

Dopo una serie di incontri tenutesi online, l’evento in presenza a Horezu ha dato modo di confrontarsi ancora di più sullo scopo e l’andamento del progetto, come occasione per scambiarsi idee, conoscenze e piani di azioni a supporto di diverse realtà nelle cinque regioni coinvolte. Al termine dell’incontro si è discusso del prossimo evento che si svolgerà a ottobre a Bruxelles.

Visita il sito del progetto >