Buongiorno Ceramica Buongiorno Ceramica

Buongiorno Ceramica a Civita Castellana

Laboratori aperti, mostre, installazioni e percorsi ed eventi in città


Con la collaborazione di :

Comune di Civita Castellana

Museo della Ceramica Marcantoni

Siat Sistemi Integrati Archeologia e Territorio

Liceo Artistico Ulderico Midossi

 

Sabato15 Maggio

Mattina

-Alle ore 10.00 Inaugurazione Mostra Creation Mostra di Arte contemporanea presso il museo della Ceramica C. Marcantoni(vedi scheda evento).

Una mostra itinerante che trasporta l'arte contemporanea nelle cittadine e nei piccoli borghi italiani, cercando allo stesso tempo di sensibilizzare il pubblico verso di essa e di valorizzare le realtà territoriali.

In un momento dove sentiamo il bisogno di viaggiare lontano e dove stiamo vivendo una riscoperta della natura, sembra opportuno, trovare un modo per rivivere il contesto urbano attraverso nuove consapevolezze. Tracciare una linea invisibile, che ricolleghi il nostro vivere quotidiano ad un vivere più autentico, che segua l’eco della natura e lo sollevi tra le nostre strade, nelle piazze e nei musei.

Con questo spirito CREATION giunge a Civita Castellana, nel contesto del Museo Casimiro Marcantoni e della manifestazione Buongiorno Ceramica, dove storia antica e moderna sono da sempre intrecciate alla lavorazione della ceramica ed alla natura, che ne ha permesso lo sviluppo in quest’area.

La produzione ceramica ha accomunato le popolazioni che sono state presenti sul territorio dall’alba dei tempi; per via dell’abbondante presenza di argille nei sedimenti ai piedi dei monti Cimini e Sabatini.

Una produzione incentrata sulle necessità quotidiane e che nel nuovo millennio può abbracciare le accezioni più contemporanee e sperimentali, in un desiderio di scoperta e rinascita della tradizione.

In occasione della V Tappa di CREATION le artiste presentano un allestimento di opere contemporanee in ceramica e piatti d'artista.

Il dialogo tra passato e presente è stato centrale nella realizzazione dei pezzi in mostra, che sono stati tutti cotti nei forni di una fabbrica locale dismessa e grazie alla sapiente cura di un operaio in pensione ed esperto artigiano.

Respirare il silenzio di un passato gremito di azioni, di mani operose, di treni pieni di merce, di conoscenze non del tutto perdute è stato fonte di ispirazione e guida per le artiste.

In un certo senso, avvicinarsi alla lavorazione dell’argilla, è stato un ritrovare le origini. Un richiamo del luogo, quel luogo che ha prima conquistato gli occhi e poi l’anima, guidando le mani alla scoperta di un materiale che ci lega ai segreti della creazione.

 

- Dalle ore 10.00 esposizione di formelle del Liceo Artistico Midossi realizzate al terzo fuoco dagli alunni (vedi scheda inviata dalla scuola).

-Alle ore 11.00 presso Il Museo della Ceramica C. Marcantoni presentazione della donazione di ceramica popolare proveniente dalla bottega di Cecco Lallo di Vetralla, commissionata e acquistata nel 1997 dall’Associazione Acas.

Pomeriggio

ore 15.30 Visita guidata alla scoperta della tradizione e produzione ceramica: LE FABBRICHE SI RACCONTANO, Un viaggio a ritroso nel tempo ripercorrendo le tappe principali di questa tradizione che ormai fa parte della memoria collettiva. Vi racconteremo delle fabbriche, della storia del lavoro, degli operai che delle fabbriche sono l’anima; e saranno le strade stesse, i luoghi le vecchie insegne e gli edifici a parlarci di tutto ciò; spesso se ne conserva poco o nulla, ma il ricordo, gli aneddoti e le storie che in questi posti si sono consumate sono ancora vivissimi. Ritrovo alle 15.00 presso il Museo della ceramica C. Marcantoni Via Gramsci 3; arrivo al Centro Commerciale Piazza Marcantoni. Max: 20 partecipanti. Percorso realizzato a cura di Siat Sistemi Integrati Archeologia e Territorio, per prenotazioni contattare 3392077494 (vedi scheda evento).

ore 18.00 live performance a cura di Jessica Pintaldi e Marta Pisani in relazione alla Mostra Creation Mostra di Arte contemporanea, si potrà così instaurare un rapporto diretto con le artiste. Un dialogo che potrà essere approfondito attraverso una programmazione di laboratori artistici aperti a tutte le fasce di età. Presso il Museo della ceramica C. Marcantoni Via Gramsci 3.

 

Domenica 16 Maggio

- Presso il laboratorio di Mastro Cencio Via Santi Martiri n. 14, dalle 10.30 alle 13.00, 16.00-18.30 dimostrazione di varie tecniche di pittura smaltata.

 

- Presso il Museo della Ceramica C. Marcantoni Via Gramsci 3, proiezione continua di video sulle tecniche ceramiche.

 

-Alle ore 17.00 live performance a cura di Jessica Pintaldi e Marta Pisani in relazione alla Mostra Creation Mostra di Arte contemporanea, si potrà così instaurare un rapporto diretto con le artiste. Un dialogo che potrà essere approfondito attraverso una programmazione di laboratori artistici aperti a tutte le fasce d’età. Presso il Museo della ceramica C. Marcantoni Via Gramsci 3.

 

Per entrambi i giorni Sabato 15 – Domenica 16 Maggio

 

- Apertura delle botteghe degli artigiani ceramisti nel centro storico laboratorio di Mastro Cencio Via Santi Martiri n. 14 e laboratorio di Fausto Mancini in piazza Matteotti 66.

 

MASTRO CENCIO -VINCENZO DOBBOLONI

La bottega di Mastro Cencio è un laboratorio artigianale dell’artista locale Vincenzo Dobboloni, esperto artigiano e ceramista. All’interno del locale, scavato nel tufo, una ricca esposizione di prodotti lavorati a mano: riproduzioni antico falische, in stile medievale e rinascimentale, mattonelle dipinte e oggettistica.

Mastro Cencio è anche un grande conoscitore della storia e del costume locale. La produzione artigiana è contrassegnata dal marchio di tipicità Tuscia Viterbese e dall’importante Contrassegno Regionale di Eccellenza per l’Artigianato Artistico e Tradizionale d’origine e qualità.

A pochi passi dal Duomo dei Cosmati e dal Forte Sangallo, la bottega è riconoscibile da fuori per la grande targa ceramica in stile falisco che decora la parete esterna.

Via Ss.mi martiri Marciano e Giovanni, 14

Orari: 09:00-13:00 16:00 - 19:00

Sito web: www.mastrocencio.it

Pagina Facebook: Mastro Cencio

 

FAUSTO MANCINI

Nasce a Civita Castellana nel 1948 e frequenta l'Istituto d'Arte.

Successivamente lavora per circa un decennio in una industria ceramica locale.

Si dedica in seguito, al restauro di mobili antichi, coltivando la passione per la ceramica artistica, come hobby.

Dal 1981 apre una bottega artigiana, sita nel cuore del centro storico di Civita, in piazza Matteotti 66. Questo spazio oggi è divenuto un atelier d'arte, dove Fausto Mancini oltre a lavorare, espone anche i suoi meravigliosi quadri a olio (altra sua grande passione), vasi, piatti e vari oggetti, interamente decorati a mano. Nella foto potete vedere le "colonne tortili" nei giardini di via Minolfo Masci, dono dell'artista alla città nel 2015, ed interamente realizzate in ceramica.

Ed il "pannello con cavaliere" (raffigurante lo stemma del comune) che esce dalla Porta Borgiana, rappresentante la mitica figura di Halesus, fondatore della città di Falerii, secondo quanto narrato nei Fasti di Ovidio. Il pannello misura 140x120 cm e si trova sul palazzo che fiancheggia il Comune, nella piazza principale.


Per informazioni:
Comune di Civita Castellana
Tel. 339 2077494
info@siatservizi.it


Condividi la pagina

Informazioni

  • 15 e 16 maggio 2021
  • orari vari (vedi dettaglio)
  • Civita Castellana (Viterbo)
  • indirizzi vari (vedi programma)

This is a unique website which will require a more modern browser to work!

Please upgrade today!