Nell’assemblea Aicc del 22 luglio 2016, la città di Laveno Mombello (Varese) è entrata ufficialmente in AiCC – Associazione Italiana Città della Ceramica.

Per celebrare questo importante ingresso, l’assemblea è stata svolta proprio nella splendida cornice di Laveno Mombello, sul Lago Maggiore, con la visita al MIDeC – Museo Internazionale Design Ceramico e ad altri luoghi importanti per la storia della ceramica artistica della città.

La collezione del MiDeC documenta la produzione in terraglia forte da metà del 1800 ai giorni nostri nell’area lombarda. Tra i direttori artistici delle ceramiche lavenesi, Giò Ponti, Guido Andlovitz, Antonia Campi sono stati i più prestigiosi.

Nelle numerose sale, allestite al piano nobile del Palazzo soprattutto grazie al deposito di pezzi artistici da parte della Richard Ginori, si possono ammirare grandi vasi, portaombrelli, piatti e servizi da tavola finemente decorati, realizzati tra la fine dell’Ottocento e primo Novecento dalle maestranze della Società Ceramica Italiana (SCI) di Laveno Mombello; opere in stile Liberty e pezzi ormai rari di servizi igienici di manifatture italiane e straniere.