Partito un nuovo progetto Erasmus+ in campo ceramico

Women&ART: trasformare l’hobby dell’arte ceramica  in una futura fonte di reddito

Con il kick-off meeting tenutosi nel dicembre scorso presso l’Università di Ardahan, nell’estremo nord-est della Turchia ai confini con Armenia e Georgia, ha preso avvio il progetto Erasmus+ “Women&ART”, approvato dalle autorità turche del programma Erasmus+ e che vede come Lead Partner l’Università di Ardahan, come consulente organizzativo la società Point di Ankara e come partner consulente di settore e della comunicazione l’AEuCC (Gruppo Europeo Città della Ceramica).

Vai al sito del progetto >

Sono coinvolti 5 paesi e 9 partner per una durata di 2 anni: wmn&ART mira a sostenere le donne inattive nello sviluppo di microimprese a domicilio, con particolare attenzione all’arte ceramica e alle attività artigianali.

“Wmn&ART – Formazione integrata e guida online per le donne inattive al fine di trasferire i loro hobby artistici in una futura fonte di reddito” è un progetto cofinanziato dal programma Erasmus+ dell’Unione Europea, nell’ambito dell’azione chiave 2 “Cooperazione per l’innovazione e Scambio di buone pratiche – Partenariati strategici per l’istruzione e la formazione professionale”.

Il progetto si concentra su questi obiettivi specifici:

  • Supportare le donne inattive e dotate di talento artistico nel trasformare i loro hobby in un’attività remunerativa a domicilio, incoraggiando il lavoro autonomo con l’obiettivo di produrre un reddito regolare;
  • Migliorare la salute mentale e la comunicazione familiare delle donne inoccupate coinvolgendo i loro figli e parenti nell’attività;
  • Fornire ulteriori e specifiche opportunità di formazione professionale e imprenditoriale alle donne selezionate come “Mentori d’Arte” con il compito di responsabilizzare le loro pari sostenendo le loro attività artistiche e artigianali a domicilio.

Xavier Morant Verdejo, Presidente e Direttore di AEuCC, ha commentato wmn&ART dicendo che si tratta di “un progetto che coniuga in modo eccellente materie importanti e a noi care ovvero lo sviluppo economico e la formazione nel settore della ceramica artistica e tradizionale che si coniuga in questo caso, con la giusta attenzione verso l’indipendenza e la gratificazione professionale del mondo femminile, la cui sensibilità e capacità nel campo artistico ed artigianale è molto diffusa seppure mai abbastanza promossa”.

“È un progetto che testimonia – dichiara Giuseppe Olmeti, Segretario e Direttore progetti AEuCC – il livello di integrazione europea e di apprezzamento del lavoro svolto da AEuCC nella progettazione europea applicata al settore della ceramica ed in particolare della comunicazione e della gestione del networking su ampia scala”.

Leggi il comunicato stampa >