AiCC – Associazione Italiana Città della Ceramica

logo_aiccAiCC – Associazione Italiana Città della Ceramica è un’associazione senza fini di lucro, nata nel 1999, ed alla quale aderiscono 34 (su un totale di 37 riconosciuti in Italia) comuni “di antica tradizione ceramica” previsti da una legge italiana (la 188 del 1990) che tutela e promuove la ceramica artigianale ed artistica nazionale.

I comuni aderenti ad AiCC si trovano nella quasi totalità (15 su 21) delle Regioni italiane, distribuiti da nord a sud e nelle isole, a dimostrazione di come la ceramica sia un concreto, storico e fondamentale patrimonio, tra i tanti altri, dell’arte italiana.

Aderiscono ad AiCC comuni di diverse dimensioni: Albisola Superiore, Albissola Marina, Ariano Irpino, Ascoli Piceno, Assemini, Bassano del Grappa, Burgio, Caltagirone, Castellamonte, Castelli, Cava dei Tirreni, Cerreto Sannita, Civita Castellana, Deruta, Este, Faenza (che la presiede fin dalla fondazione), Grottaglie, Gualdo Tadino, Gubbio, Impruneta, Laterza, Lodi, Mondovì, Montelupo Fiorentino, Nove, Oristano, Orvieto, San Lorenzello, Santo Stefano di Camastra, Sciacca, Sesto Fiorentino, Squillace, Urbania, Vietri sul Mare, ai quali anche Napoli, Pesaro e Laveno Mombello attendono di riunirsi.

Missione di AiCC è lo sviluppo di una rete nazionale delle città ove storicamente è venuta a svilupparsi una significativa attività ceramica e la realizzazione di azioni per la valorizzazione della ceramica italiana, attraverso la promozione di un patto di amicizia fra i centri di antica tradizione ceramica.

Gli obiettivi fondanti dell’Associazione sono quelli di tutelare la documentazione inerente alla tradizione ceramica; sostenere, da un lato, musei, centri di ricerca, soggetti pubblici e privati, finalizzati alla salvaguardia e allo studio della ceramica, e, dall’altro, la divulgazione della conoscenza della tradizione delle città della ceramica, nonché mostre ed eventi sulla ceramica contemporanea e valorizzare, infine, scuole d’arte e centri professionali.

L’Associazione nei suoi quindici anni di attività ha saputo perseguire con efficacia i propri scopi sociali: dalla tutela alla promozione, dalla valorizzazione delle produzioni all’affermazione dell’originalità della cultura della ceramica italiana ed ha contribuito al percorso di nascita, in altre nazioni europee, di ulteriori associazioni delle città della ceramica: attualmente sono attive in Europa l’AfCC in Francia, che raccoglie 22 città, la AeCC in Spagna, con 29 soci, e la ArCC in Romania, con 12 adesioni.

Le quattro associazioni collaborano attivamente su progetti di sviluppo e promozione congiunti ed in particolare hanno dato origine da gennaio 2014 ad un Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale (GECT) “Città della Ceramica” (Agrupacion Europea Ciudades de la Ceramica – AECT limitada, abbreviato in AEuCC), un organismo giuridico pubblico europeo, nel quale sono riconosciute complessivamente circa cento città di antica tradizione ceramica.

Scopri di più su AiCC

This is a unique website which will require a more modern browser to work!

Please upgrade today!