8-9-10 luglio: AiCC e Museo Carlo Zauli insieme per la Ceramica Contemporanea

La Metamorfosi Necessaria

workshop con Paolo Polloniato
con la partecipazione di Luca Bochicchio e Matteo Zauli


Museo Carlo Zauli 8 – 9 – 10 luglio 2017
con il sostegno e la collaborazione di
AiCC – Associazione Italiana Città della Ceramica

http://www.museozauli.it/2017/06/la-metamorfosi-necessaria-workshop-paolo-polloniato/

Il workshop, condotto da Paolo Polloniato, giovane Maestro di Nove, è rivolto esclusivamente a ceramisti italiani, in particolare ai residenti delle città della ceramica.

È finalizzato a creare incontri di esperienze diverse, a generare idee innovative, ad approfondire temi legati al mestiere del ceramista. Sintesi del workshop saranno  progetti volti a reinterpretare un oggetto della tradizione ceramica, il piatto, presentati al pubblico, insieme ad alcune opere rappresentative dell’evoluzione artistica di Polloniato, in un allestimento finale negli spazi museali, all’interno della programmazione estiva MCZ Padiglione Estate.

Il corso sarà un’esperienza approfondita a contatto diretto con l’artista, alternata da introduzioni teoriche di Matteo Zauli, direttore del museo, e di Luca Bochicchio, curatore ed organizzatore specializzato nella ceramica d’arte contemporanea e molto attivo nel territorio albisolese.

I partecipanti saranno coinvolti nella ricerca di Paolo Polloniato, attraverso un’introduzione al suo lavoro, incentrato sulla generazione di nuove forme partendo da quelle tradizionali, utilizzando uno scarto temporale in chiave contemporanea, affiancata da una passeggiata osservativa alla scoperta della città di Faenza e di alcuni luoghi dell’arte.

Il corso vuole stimolare idee da riprodurre tramite decorazione su piatti della tradizione faentina. I partecipanti condivideranno con l’artista i motivi della sua ispirazione in continuo dialogo, osservazione e confronto sul tema della terra intesa come ceramica, ma anche come luogo.

Il workshop inaugura un ciclo di appuntamenti formativi, voluti da AiCC e MCZ, rivolti a tutti i ceramisti e, in particolare, ai partecipanti provenienti dai 36 comuni appartenenti al circuito dell’Associazione Italiana Città della Ceramica e vuole fornire nuovi strumenti di conoscenza e nuovi contatti professionali, ampliando il percorso di sperimentazione ceramica che contraddistingue dagli esordi il museo.

Il museo e Carlo Zauli, infatti, hanno sempre creduto nella forza generativa dell’incontro; l’incontro tra diverse forme di saperi, di tecniche, di personalità ceramiche e l’incontro tra ceramica e un più ampio contesto, legato alle arti contemporanee maggiormente innovative. La nostra esperienza con artisti e botteghe ceramiche di successo ce lo confermano quotidianamente.


SCHEDA WORKSHOP 

docente: Paolo Polloniato
interventi di: Luca Bochicchio e Matteo Zauli
periodo: 8-9-10 luglio 2017
durata: ore 25
oggetto realizzato: piatto decorato (non cotto)
target: ceramisti
luogo: laboratori del Museo Carlo Zauli, Via Croce 6, e luoghi della città di Faenza

programma:
SABATO 8 luglio
– ore 10.00 presentazione workshop, artista e partecipanti
– ore 10.30 visita guidata al Museo Carlo Zauli
– ore 11.30 visita al MIC – Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza: ispirare idee nuove a partire dall’osservazione dei pezzi storici in collezione
– ore 14.00 pausa pranzo
– ore 15.00 – ore 19.00 passeggiata osservativa per i luoghi di Faenza
DOMENICA 9 luglio
– ore 10.00 – 18.00 confronto con artista e decorazione piatti (include pausa pranzo)
LUNEDI’ 10 luglio
– dalle ore 10.00 alle 18.00 confronto con l’artista, decorazione piatti, pausa pranzo e interventi teorici di Luca Bochicchio e Matteo Zauli
– ore 21.00 presentazione del risultato al pubblico

quota di partecipazione
: € 200,00
gratuito per i partecipanti residenti o in attività presso le 36 città socie di AiCC
riduzione 30% per iscrizioni entro il 30-06 e per partecipanti under 30

la tariffa include:
– materiali per la decorazione (piatti, colori, pennelli, matite pigmentate di colore ceramico per scrivere e disegnare sui piatti, cristallina)
– materiali sulla città di Faenza necessari al processo creativo
– MCZ kit (attestato partecipazione, catalogo edito da MCZ, eventuale dispensa)
– tariffe speciali per pernottamenti (Hotel Vittoria, Domus Faenza, Locanda Paradiso)
e pasti nei locali convenzionati. Disponibili abitazioni private grazie alla collaborazione dell’Associazione Gemellaggi (posti limitati).

Si richiede ai partecipanti di portare macchina fotografica o smartphone, blocco appunti, album da disegno, matite e penne.

Termine ultimo iscrizioni: 3 luglio 2017, scrivendo a museocarlozauli@gmail.com


Paolo Polloniato

Nato nel 1979 a Nove (VI). Discendente da una storica famiglia di Maestri Artigiani che da due secoli rappresenta un’eccellenza della produzione della ceramica di Nove , città di antica tradizione dal 1700. Tra il 2001 e il 2007, frequenta il corso di Decorazione sez. B con il professore Gaetano Mainenti, presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia . La sua ricerca artistica spazia attraverso l’uso di diversi materiali, scelti ed affrontati a seconda del progetto previsto e le sue finalità. Dal 2008 la ceramica contemporanea rappresenta la sua ricerca fondamentale, sviluppata attraverso la rivisitazione delle tecniche artigianali e la manipolazione di stampi antichi delle storiche manifatture. E’ considerato uno dei pionieri del riuso e della manipolazione in chiave contemporanea di tecniche antiche legate alla ceramica. Dopo aver vissuto alcuni anni tra Parigi e Bruxelles, attualmente è operativo a Nove.

Premi
2013: 58° Premio per la ceramica Contemporanea di Faenza
Premio Valter Dal Pane , con l’opera SANTILVA 2012 per in Nuovi Talenti

Mostre personali recenti
2016
– “METAFORME” a cura di Nino Caruso, MACC Museo Arte Ceramica Contemporanea di Torgiano (PG)
2013
-“LA METAMORFOSI DELLA TRADIZIONE” Palazzo Botton, Museo della ceramica di Castellamonte (TO)
-“METAMORFOSE” Galerie Geneviève Godar, Lille ( Francia)
-“DES-FORME À FORMA” Le Fil Rouge , Roubaix (Francia)
-“PAOLO POLLONIATO & NOEMI NIEDERHAUSER” Puls Gallery, Bruxelles (Belgio)

Mostre collettive recenti
2017
– “EUNIQUE” Karlsruhe ( Germania) curata da MIC di Faenza
– “IN THE EARTH TIME. ITALIAN PAVILLION” Gyeonggi Ceramic Biennale Yeoju Dojasesang (World Ceramic Livingware Gallery) Gyeonggi . Korea. A cura del MIC di Faenza
– “COLLECT” Saatchi Gallery . Rappresentato dalla galleria MadeinBritaly. Londra
– “BRILLIAT CERAMICS” Luisa Via Roma, Firenze
2016
– “TERRA! // UNA STORIA NOMADE” Museo della Ceramica di Mondovi’ (CN)
– “PER UNDAS” Creativity Oggetti ,Torino
– Design.Ve “WOOD OBSESSION ” Palazzo Loredan – Venezia
– “INCANTATI” by EditaMateria , Brera / Fuori Salone del Mobile 2016. Milano
– “COSMOLOGIA DOMESTICA” MIDeC, Museo Internazionale del Design Ceramico di Laveno (VA)
– “FATTO IN ITALIA. Dal Medioevo al Made in Italy” Regia Venaria di Torino
2015
– “TUTTO TU DONI AL PIAN E NULLA RICEVI”  Spazio Terramica, Nove (VI)
– Collettiva finalisti del “59° PREMIO FAENZA” Concorso Internazionale della Ceramica d’Arte Contemporanea. Museo Internazionale della Ceramica in Faenza (RA)
– “INCONTRINTERRA” MACC, Torgiano (PG)
– “SWEET 18” Kasteel d Ursel, Anversa (Belgio)
– “TRANS-LOCO” seconda edizione del MAD 2015. Distretto delle 5VIE al Fuori Salone 2015. Milano
– “MIART 2015” fiera Milano city. Rappresentato dalla Galleria Antonella Villanova di Firenze
– “NOVE CERAMICHE” a cura di Oscar Dominguez. Spazio 7B, Faenza (RA)

nella foto:
Paolo Polloniato
ph Neil Barbisan